Una breve Storia del Naruto CCG

Per qualcuno questo articolo potrebbe sembrare abbastanza noioso ma mi sembrava giusto fare un resoconto di quel che è stato il Naruto CCG dal 2006 ad oggi. Proprio per questo motivo cercherò di essere quanto più breve possibile ma senza tralasciare le cose importanti. Gran parte di noi conosce bene cosa è successo in Italia ma nessuno si è mai chiesto come questo gioco si sia evoluto negli Stati Uniti. Partiamo dunque in questo rapido viaggio nei metagame della storia del Naruto CCG USA, e mi scuso sin da subito se dovessi aver sbagliato o saltato qualcosa!

Si parte dal lontano 2006, dalla primissima serie Path to Hokage e con carte che hanno fatto epoca, anche qui in Italia. I primi mazzi erano sostanzialmente Fuoco-Acqua basati su Kakashi Hatake (N-023) e Zabuza Momochi (N-024), e le loro tecniche Water Style: Giant Vortex Jutsu (J-034), Sharingan Eye (J-007), Lightning Blade (J-030), Water Prison Jutsu (J-032). Con l’uscita di Coils of the Snake e la nuova meccanica Mental Power si diede vita ai primi mazzi anti-meta. Ibiki Morino (N-052)e First Chunin Exam (J-059) divennero fondamentali per contrastare il predominio Fuoco-Acqua. Curse of the Sand elevò il Vento come principale chakra di supporto: Sakura’s Decision (M-080), Baki (N-130), Wind Style: Great Breakthrough (J-079). Insomma, al momento, tutti i chakra avevano le proprie possibilità fino a che non arrivò il Freedori. Esatto, con Revenge and Rebirth e il suo Sasuke Uchiha (N-155) accompagnato Chidori (J-131) fece propendere la maggior parte dei players verso il Fuoco. A differenza nostra, il Freedori non era limitato ad 1, quindi era molto facile pescarla in early-game, e la sua semplice presenza spaventava chiunque fino al turno 6 quando entrava in gioco lui, The Third Hokage (N-163), il “Brokage”. Infine, come se non bastasse, The One Who Inherits and Entrusts the Will (M-158) ti poteva riempire nuovamente la mano di carte. Nulla fermò questo predominio della Foglia neanche con Dream Legacy, ma alla Bandai venne un colpo di genio, inventarsi le American Exclusive Cards!

         

E’ così che nasce Eternal Rivalry, la prima serie only-Usa creata per cambiare il meta, e possiamo definirla anche come la serie con la quale, la versione americana del CCG, prende la sua personale strada, a differenza delle altre parti del mondo. Sakura Haruno (N-US006), Temari (US-025), Ino-Shika-Cho US Formation Ninja (N-US013, N-US014, N-US016), Shikamaru Nara (N-US015) e tanto tanto altro. Nonostante tutto il predominio del Fuoco si fa sentire al primo Nazionale Usa nel 2007, il vincitore è Joe Colon con il seguente mazzo:

3 N-136: Naruto Uzumaki [Control of Power]
2 N-US013: Ino Yamanaka [Formation]
2 N-US006: Sakura Haruno [A Double Personality]
2 N-US015: Shikamaru Nara [Flexibility]
2 N-055: Dosu Kinuta [Sonic Impact]
3 N-155: Sasuke Uchiha [Beyond the Limits]
2 N-122: Hayate Gekko [Detecting a Plan]
1 N-038: Kurenai Yuhi
1 N-159: Gen Aburame [Detoxification]
1 N-124: Asuma Sarutobi [Barbecue]
3 N-064: Kakashi Hatake [Early Settlement]
3 N-163: The Third Hokage [Addressing Past Wrongs]

3 J-010: Firestyle: Fire Ball Jutsu
3 J-006: 8 Trigram Divination Seal Spell Formula
3 J-131: Chidori

3 M-158: The One Who Inherits and Entrusts the Will
3 M-006: Mission of Capturing the Missing Pet “Tora”

    

Il vincitore del Gencon ha anche la possibilità di creare una carta e fu proprio Colon l’inventore di Just Like Drifting Clouds (M-US086) che potenziò ulterioremente i mazzi Fuoco. Non trovando altre possobilità la Bandai optò per cambiare i testi di alcune carte: The One Who Inherits and Entrusts The Will, The Third Hokage [Addressing Past Wrongs], and Ino Yamanaka [(US) Formation] divennero le prime Errata della storia di Naruto. Le Errata con l’uscita di Quest for Power fecero entrare stabilmente il Fulmine/Vento “Sexy Gaara” (Gaara of the Desert (PUS-008), Reunion with the Former Teacher (M-209), Jiraiya (N-US027), Rock Lee (N-US020) ) e il Terra “DFC”(The First Hokage (PR-018), Wood Style: Deep Forest Creation (J-US024) ) nel meta. Nonostante tutto il secondo Sannin vide nuovamente vincitore il Fuoco con Jerry Balentuangin:

3 – N-187 Naruto
2 – N-US025 Temari
3 – N-197 Kuromaru
2 – N-122 Hayate Gekko
1 – N-US035 Haku
3 – N-US010 Kiba
2 – N-US008 Gaara
1 – N-111 Akamaru
2 – N-US006 Sakura
3 – N-333 Kakashi
2 – N-163 Third Hokage
1 – N-036 Akamaru

3 – J-234 Suicidal Action
3 – J-007 Sharingan Eye
2 – J-US066 Lightning Blade
1 – J-212 Fire Style: Fireball Jutsu

3 – M-086 Just Like Drifting Clouds
2 – M-211 Surprise
1 – M-092 Tide of Deadly Combat

    

Si arriva così ad una svolta decisiva: Battle of Destiny e The Chosen. “It’s Over Nine Thousaaaand!!” Il deck basato su Gaara of the Desert (N-295) e le sue devastanti tecniche Sand Tomb (J-270), Sand Levitation (J-287) , Double Sand Blade (J-288), prese il sopravvento tanto che in tutti i tornei ormai o si giocava Vento, o si perdeva senza via di scampo. Tra Lineage of Legends ed Approaching Wind la Bandai commise uno dei suoi più grandi errori di sempre, la creazione degli OC Ninjas: Naruto Uzumaki (N-US122), Sasuke Uchiha (N-US123), and Kimimaro (N-US124). Inoltre, proprio con quest’ultima serie, l’introduzione di mazzi da 50 carte, e la regola sulle catene(tutto può essere incatenato), fece diventare il Naruto Uzumaki (N-US122) intoccabile, tanto che neanche Gaara potesse farci qualcosa. A New Chronicle introdusse le Puppet e il devastante Kankuro (N-461) , un Jonin turno 3 che evoca Puppet, splahabile praticamente in qualsiasi mazzo. A questa si aggiunse il Long Awaited Reinforcements (M-411) creata dal vincitore del 2008 con la quale si andava a cercare il marionettista.

         

Altra serie, altre nuove introduzioni. Con Fateful Reunion arrivano le Squad. Kiba Inuzuka & Akamaru (N-574) aka “KibaKamaru” e Shino Aburame & Kiba Inuzuka (N-551) aka “ShiBa” divennero i motori dell’Over9k e del Chain Lightning (soprannonomi dei due mazzi sopra citati basati su Gaara IP e Naruto OC). E’ con queste premesse che si svolse il Sannin 2009. Ovviamente tutti si aspettavano questi due mazzi al torneo, ma Thomas Cao, probabilmente il miglior giocatore di sempre, riuscì a creare il suo personale mazzo anti-meta e a prendersi il titolo:

3 Sakura Haruno N-US006
1 Naruto Uzumaki N-187
1 Naruto Uzumaki N-156
1 Shino Aburame N-511
2 Sasuke Uchiha N-547
3 Kiba Inuzuka N-US010
2 Akamaru N-036
1 Toki N-382
3 Temari N-US025
1 Shikamaru Nara N-US015
1 Gaara of the Desert PR-US008
1 Kankuro N-461
2 Ebizo N-487
1 Chiyo N-488
2 Shizune N-451
1 Sasuke Uchiha N-548
1 Sasori N-547
1 Salamander N-486
1 Crow N-484
1 Father and Mother N-540
3 Shikamaru Nara & Temari N-264

2 Gigantic Fan J-US015
3 Concealed Weapon J-428

3 Substitute M-443
1 Long Awaited Reinforcements M-411
3 Arbitration M-386
1 Just Like Drifting Clouds M-US096
1 Sasori of the Red Sands M-375
3 Sakura’s Decision M-080

3 Kakashi Hatake & Pakkun N-573
1 Kiba & Akamaru N-574
2 Shino & Kiba N-551

    

I Water players restati a secco per molto tempo videro la luce con l’uscita di Emerging Alliance. Ghost Panic (M-US093) + Orochimaru (N-084) + Ten Thousand Snake Waves (J-521) e si chiudeva al turno 3. Con la serie 15 ci fu il più grande cambiamento della storia del gioco, l’introduzione del Block Format. Con tante, troppe carte a disposizione, alcune talmente sgravi tanto da aver dovuto introdurre la Rogue List, la Bandai decise di tagliare tutte le prime 10 serie del gioco suscitando le ire di tanti giocatori. Probabilmente la decisione presa era inevitabile, anche a livello economico, ma per i giocatori non è stato facile digerire questo drastico cambiamento. Foretold Prophecy verrà ricordata però per questa carta: Yamato (N-655) e la sue tecnica Sealing the Evil (J-594). A livello di meta il 2010 è stato probabilmente uno dei più noiosi. La creazione dell mazzo “Dreams” basato su Pledge under a Starry Sky (M-494) e Respective Dreams (M-495) unito con il “Control by Fear” divenne IL mazzo. Broken Promise e Will of the Fire e i relativi mini set non fecero altro che potenziare ulterioremente questo mazzo tanto che il 90% degli SJC furono dominati da questo deck, e ovviamente Eric Melone si portò a casa il quarto Sannn con il suo “Dreams” visto che ne fu anche il creatore:

n509 2 Hanabi Hyuga
n855 2 Yagura
n561 2 Hinata Hyuga
n511 2 Shino Aburame
n832 3 Kiba Inuzuka
nus015 2 Shikamaru Nara
n881 2 Iruka Umino
n752 1 Ino Yamanaka
n871 1 Konohamaru Ninja Squad
n879 1 Hinata Hyuga
n861 1 Naruto Uzumaki
n270 1 Temari
n823 2 Asuma Sarutobi
n655 3 Yamato
n825 2 1st Hokage
nus040 1 Shikamaru Nara & Asuma Sarutobi

j657 2 Howl
j536 2 Wood Style Jutsu: Four Pillars Prison Jutsu
j594 3 Sealing the Evil
j452 1 Snatching the Weapon

m495 3 Respective Dreams
m494 3 Pledge under a Starry Sky
m638 2 The Next Target
m411 2 Long Awaited Reinforcements
m588 1 Earth Style: Rampart of Flowing Soil

c048 2 Takamaru
c045 1 Michiru Tsuki

n860 3 Shikamaru Nara & Asuma Sarutobi
pr041 3 Naruto Uzumaki & Hinata Hyuga
n819 3 Shikamaru Nara & Choji Akimichi
n736 2 Deidara & Tobi
n551 2 Shino Aburame & Kiba Inuzuka
n616 1 Naruto Uzumaki & Yamato
n688 1 Naruto Uzumaki & Shion

         

Passato il Gencon , molti giocatori tirano un sospiro di sollievo vista la rotazione della serie 14 e delle sue potentissime carte. Possiamo dire che si dà il via all’era moderna del Naruto CCG, era che però verrà segnata, nel male, dal No Hand. Fangs of the Snake infatti introduce al gioco Sasuke Uchiha (State 2) (N-934). Alcuni hanno provato anche a contrastarlo, il mazzo Dog e il Battle Reward sono nati insieme a questa serie, che per me, resterà la più “bella e dannata” di tutte. Dei vecchi mezzi era rimasto solo il True Allies basato sul trio Naruto Uzumaki (N-815), Sakura Haruno (PR-051) e Kakashi Hatake (PR-052).

Path of Pain tenderà a potenziare ulteriormente questi mazzi: Chidori (J-764) per il No-Hand, Diedara (N-957) e il C4 (J-747), Monkey King Enma (N-965) per il Dog. Ma il dominio del No-Hand non ebbe fine e alla quindi non ci fu niente da fare, lo State 2 venne bannato e il mazzo praticamente morì. Path of Pain introdusse al gioco anche un nuovo tipo di chakra, il Void, nonché tante nuove regole che hanno migliorato la comprensione del gioco. Tales of the Gallant Sage passò abbastanza anonimamente se non per Monster Research (M-740), la carta creata dal vincitore del Gencon, e l’introduzione di nuove carte per il Puppet.

    

Quando proprio in questo periodo, il meta era per la prima volta abbastanza bilanciato, anche per merito della Rogue List, arriva Shattered Truth e i suoi Anbu (N-1108 e N-1110) imponendo a tutti la necessità di giocarli in QUALSIASI mazzo. Ovviamente il Mono Fuoco divenne il mazzo con più stabilità ed è quasi inutile dire come è finito il Gencon 2011. Un po’ come per il Dreams, anche questo Nazionale sarà ricordato per i Mirror Match e per la velocità delle partite stesse. Nonostante tutto, ancora una volta, Thomas Cao riuscirà a montare un mazzo anti-meta con il quale vincirà il suo secondo titolo:

2 Kiba [Keen Nose]
3 Nawaki [12th Birthday]
2 Gama [Keeper of the Scroll]
3 Shikamaru Nara [What a Drag]
2 Sasuke Uchiha
1 Hina [Merchant]
1 Kiba [Wild Fang]
3 ANBU [Hidden Threat]
3 Tobi [Dawn of Vengeance]
3 Biscuit [Reliable Tracker]
1 Sakura Haruno [Reliance]
3 Kakashi Hatake (ANBU Days) [Mysterious Corps]
2 ANBU (Captain) [Captain of the ANBU]
1 Sasuke Uchiha [Initial Attack]
2 Itachi Uchiha [I Can See the Ending]
3 Furido [Dawn]

3 Reading
3 The World of Fire “God Only Knows”
3 Make Out Paradise
3 Just Like Drifting Clouds
2 Interruption

1 Fear By Genjutsu

         

In realtà, anche il suo mazzo poteva vincere velocemente, la base era la stessa, ma a differenza degli altri, quando il suo mazzo entrava in late game, non diventava debole, anzi, entrava in una lock (Shikamaru + Furido), dalla quale non si poteva più uscire. La rotazione limitò parecchio il mazzo Fuoco, ma non la presenza degli Anbu in qualsiasi deck. Weapons of War e i suoi Kage Supremacy diedero una sterzata al meta, il 4th Hokage (N-1241), sarà la carta che cambierà il meta portandolo verso il Fulmine. Stavolta, il campione del Gencon, dopo il flop della prima volta con Shika&Choji (N-819), diede vita ad una delle carte tuttora giocate: Danzo(N-1225). Da questo momento in poi, la Bandai farà un ottimo lavoro sul card making, nella stessa serie 22 ci sono tante carte giocabili e che avrebbero meritato qualche citazione, e così anche per Invasion ma la verità è che stavolta, per la prima volta, c’era davvero un metagame con diverse tipologie di mazzi. Certo la presenza degli Ink Leech (N-1294) e tante altre forti Fulmine, facevano propendere i giocatori ad utilizzare questo chakra, ma la realtà è che, grazie anche al Ban degli Anbu, c’erano tanti mazzi giocabili: Fulmine/Vento, Fulmine/Fuoco, Fulmine/Acqua, Vento/Terra e addirittura il Void era diventato competitivo. Sage’s Legacy non cambiò questo trand così positivo.

    

Arriviamo così a pochi mesi fa, ad Agosto 2012 e l’uscita di Kage Summit. Neanche i 5 potentissimi Kage sono riusciti a scalfire un meta molto bilanciato e il Nazionale, per la prima volta, non aveva un mazzo predominante. Anche a questo giro, un mazzo a sorpresa si aggiudica il torneo con Kevin Perron, primo straniero a vincere il Nazionale americano e il suo “Canada Clash”: http://www.bandai.com/naruto/gencon-2012-top-16-decklists-countdown-1/

Chissà se la nuova rotazione darà il via ad un metagame equilibrato come quest’ultimo, oppure l’avvento di Avenger’s Wrath monopolizzerà il tutto verso il Revitalize, il Tailed Beast, il Fire-Lightning aggro, o qualche altra sorpresa. La stagione torneistica in America è appena cominciata, e a Natale ci aspetta anche Hero’s Ascension, staremo a vedere cosa succederà, ma per il prossimo anno mi piacerebbe raccontare anche l’inizio dell’Organized Play in Italia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...